Cari amici,

Il mio primo animale domestico lo ebbi all'età di sei anni: Mimi, un gatto rosso tigrato. Col passare del tempo l'amicizia fra noi divenne sempre più forte, fino a farci diventare inseparabili!

Ancora oggi conservo lo stesso amore per i gatti. Per questo motivo in Happy Cat diamo ogni giorno il nostro meglio per produrre alimenti sani e della migliore qualità per tutti i gatti – per ogni taglia, esigenza ed età. Affinché anche voi diate il vostro meglio sin dall'inizio, leggete i nostri preziosi consigli dedicati all'alimentazione del cucciolo.

Con amore,
il vostro Georg Müller

Georg Müller
Georg Müller

Titolare e amministratore di Happy Cat

Il gattino – consigli per una crescita sana

Decidere di adottare un cucciolo di gatto dev'essere una scelta responsabile poiché altrettanto impegnativa – il vostro nuovo amico vivrà tutta la sua vita al vostro fianco e vi accompagnerà per almeno per 15-20 anni. Per potergli dare il meglio sin dall'inizio, bisogna prestare particolare attenzione alla loro salute e all'alimentazione: i gattini hanno esigenze nutrizionali completamente diverse dai gatti adulti.

I gattini hanno esigenze particolari

Osservando i gattini mentre giocano, ci si rende subito conto che la curiosità e il desiderio di giocare non hanno mai fine; è quindi necessario somministrare ai cuccioli alimenti sani che forniscano grandi riserve di energia per poter andare e scoprire il mondo che li circonda. I nostri prodotti per cuccioli sono ad alto valore nutritivo e contengono tutte le vitamine e le sostanze nutritive più importanti per poter farli crescere sani e forti.

 

 

Un buon alimento secco è l'ideale per i cuccioli, non solo perché rafforza la dentatura ma anche perché è molto vario e conveniente. Tuttavia bisogna far attenzione: assicuratevi che il vostro gattino abbia sempre a disposizione sufficiente acqua fresca. La cosa migliore è quella di porre più ciotole di acqua in diversi punti della casa in modo da invogliare il gattino a bere.

Lasciati consigliare

In questa sezione i nostri esperti Happy Cat hanno raccolto ulteriori informazioni e consigli su come alimentare i gattini nel modo più corretto. Anche i nostri veterinari dell'Happy Cat Service Center sono a vostra completa disposizione per qualsiasi consiglio sui vostri amici a quattro zampe!

I cuccioli hanno un metabolismo molto più veloce rispetto a quello dei gatti adulti. Il metabolismo dei cuccioli deve lavorare molto, soprattutto nei primi mesi di vita: ossa, organi e muscoli devono crescere e il sistema immunitario raggiunge la completa maturazione. Ovviamente, il tutto corredato da salti, corse e giochi a non finire!

Per tutti questi motivi, i cuccioli necessitano di alimenti con contenuti calorici e proteici maggiori rispetto a quelli dei gatti adulti.

ATTENZIONE A NON ECCEDERE CON L'APPORTO PROTEICO!

Il motto "tanto più, tanto meglio", in questo caso, non è corretto! Ricordate che è sempre più importante la qualità della quantità. Infatti, in tutti i prodotti Happy Cat non troverete surrogati proteici vegetali (per esempio la soia) ma solo proteine animali ad alto valore nutritivo di eccellente qualità.

Anche se in alcune razze di grossa taglia lo sviluppo si conclude completamente intorno ai 4 anni, fisicamente i gatti sono già quasi adulti verso i 9-12 mesi.

I gatti giovani hanno quindi bisogno di un alimento Junior (come alcuni prodotti della nostra linea Happy Cat Junior) solo fino a questa età. Se necessario – ad esempio per i "paffutelli" – si può passare prima ad una varietà per adulti.

Nessuno gli può resistere, i cuccioli sono semplicemente meravigliosi! Ma, al di là della loro meraviglia, non dimenticate che hanno esigenze ben precise.

 

Età minima

La maggior parte dei futuri padroncini di gatto, pensano subito all'adozione di un cucciolo. Come dargli torto, vederlo crescere è un esperienza più che unica! Chi prende un gattino dovrebbe però separarlo dalla propria madre il più tardi possibile. Rimanere più a lungo nella famiglia di origine significa crescere più forte e avere un istinto più sviluppato. 12 settimane è (assolutamente) l'età minima che un gatto deve avere per poter lasciare la propria famiglia. Ma 14-16 settimane è l'età ideale.

Partner a quattro zampe

"Come sarà il mondo mentre mi arrampico sulle tende?" I gattini sono colmi di energia e pronti ad esplorare il mondo, tutto il mondo, fino a sfinirci completamente. Se possibile, prendete due fratellini da portare a casa. Un fratello o una sorella attenuano il dolore della separazione dalla madre ed è il partner di gioco ideale, oltre le nostre gambe e le nostre povere mani. Insieme, i gatti possono estrinsecare completamente il proprio comportamento sociale naturale e sfogarsi nel modo più appropriato. Chi ha già un gattino può ovviamente farlo socializzare con un altro: i compagni di gioco non devono per forza appartenere alla stessa nidiata!

La sicurezza prima di tutto

Una casa in cui abitano dei gattini deve essere assolutamente sicura. I piccoli esploratori si infilano ovunque e si arrampicano ad ogni altezza. Se l'anta dell'armadio è socchiusa, riescono a infilarsi dentro. Quindi, prima di chiudere, controllate per sicurezza. Anche il tamburo della lavatrice esercita un certo fascino pericoloso.

Tutti i detergenti presenti in casa (tossici per loro) devono sempre essere chiusi e i piccoli pezzi che potrebbero essere ingeriti devono assolutamente essere tolti di mezzo. Le buste di plastica e i fili di lana possono essere ingeriti e causare soffocamento. Le finestre con telaio ribaltabile devono essere corredate da grate di protezione cosicché l'aria fresca possa entrare senza costituire pericolo.

Prima è, meglio è!

Una volta eliminati tutti i pericoli, ci si può finalmente dedicarsi del tempo insieme. Le coccole e il gioco rafforzano il legame e, anche i mici sono in grado di tenersi occupati da soli, i giochi più interessanti sono sempre quelli fatti con "mamma" e "papà". Questi sono i momenti giusti per introdurre regole, anche se il si dovrà sempre chiudere un occhio con i piccoli quattro zampe. L'attacco giocoso alle mani non dev'essere incentivato o si rischia di diventare un bersaglio continuo anche quando sarà adulto. Quello che ora può sembrare carino, può diventare doloroso sei il gatto pesa sei chili! È meglio non incoraggiare brutte abitudini poiché tutti ciò che si imprime nella memoria dei piccoli nei primi mesi, rimane fino alle fine della loro vita. Ma non preoccupatevi, ricorderanno anche le ore passate insieme a giocare e tutto l'affetto che gli avete dato!

Ricerca